martedì 23 gennaio 2018

A una settimana dall'uscita...

A una settimana dall'uscita solo e soltanto per voi miei fantastici followers, in anteprima la recensione di "Paper Heir" quarto volume della serie The Royals di Erin Watt!!!

Ebbene si finalmente il 30 Gennaio arriverà anche da noi, non appena ho avuto il libro tra le mani mi sono fiondata immediatamente in questa bellissima lettura, ma questa volta non sarà più Ella la protagonista ma... Easton Royal. Non c'è neanche bisogno che ve lo dica lui è il mio personaggio preferito in assoluto. Infatti io e il #TeamEaston avevamo dedicato a questo fantastico personaggio un percorso per poterlo conoscere meglio, per vedere la mia tappa clicca qui, purtroppo è ancora sul mio vecchio blog.

Sono talmente contenta e felice di questa lettura che non so neanche da dove iniziare. Mi sono ritrovata di nuovo in mezzo a vecchi amici, se pur su carta, ho riscoperto Easton con le sue avventure, i suoi vizi, i suoi dolori e i suoi segreti. Mi è piaciuto avere un libro dedicato solo a lui, vedere il mondo dai suoi occhi e scoprire tutti i suoi tormenti e i lati oscuri. Un personaggio completamente diverso da come ci avevano descritto dagli occhi di Ella per tutti i primi tre volumi. Un personaggio dolce e affettuoso ma soprattutto con un grande cuore. E chissà se arriverà proprio in questo libro l'unica ragazza che potrà far breccia in un cuore così delicato e sofferente? Appare lei Hartley Wright, un personaggio che di primo impatto non mi piaceva assolutamente. L'ho considerata antipatica e un pò troppo sfigatella, sembrava un personaggio senza un se, senza un posto nel mondo ma una volta conosciuta meglio sarà impossibile non affezionarsi a Hartley e alla sua storia. Easton sarà un personaggio forte e fantastico nei suoi confronti, infatti in alcune parti non ho assolutamente  apprezzato l'avversità da parte della ragazza nei suoi confronti.


Gli altri personaggi sono tutti messi in secondo piano anche Ella, che tra queste pagine l'ho trovata spenta e diversa dalla ragazza che abbiamo imparato a conoscere negli altri tre capitoli. Forse è stato meglio così, è giusto dare spazio anche ad altri.

Tra l'altro ho trovato una grandissima trasformazione e una grandissima maturità nello stile di scrittura, mi è sembrato scritto e descritto meglio una grande evoluzione delle due autrici che, almeno per me, non passerà inosservato.

Vorrei potervene parlare d'avvero per ore e ore, non vorrei farmi scappare spoiler che potrebbero rovinarvi tutta la lettura. Vi posso dire che è una lettura che merita d'avvero tanto d'essere apprezzata e amata. Una lettura che vi farà sognare tra le sue pagine e vi farà amare ancora di più i Royal ma sopratutto lui Easton, una finale che ragazzi ve lo devo dire vi lascerà senza parole! Non nego che una volta finito mi sono buttata subito alla ricerca di possibili spoiler sulla trama del seguito, ovviamente non ho trovato niente.

Penso che per oggi possa bastare e se anche voi siete fan dei Royal non dimenticate il 30 Gennaio esce "Paper Heir" correte subito in libreria!

Qui sotto vi lascio la trama e noi ci sentiamo molto molto presto, buone letture!

È nel silenzio che senti il battito del cuore. Lo senti però anche spezzarsi.

Easton Royal ha tutto. È bello, divertente; possiede soldi, macchine, ragazze e un cognome che gli permette di ottenere sempre ciò che vuole. Eppure il passato gli ha lasciato parecchie cicatrici, e il
suo presente è più incasinato di sempre. Gli eccessi sembrano non bastargli mai: ogni pretesto è buono per fare a botte e concedersi un bicchiere di troppo, senza pensare alle conseguenze. Tutto lo annoiaed è costantemente alla ricerca di una nuova sfida da affrontare. Forse è per questo che è così attratto dalla sua nuova compagna di scuola, Hartley Wright. Con i suoi occhi grandi e il naso all'insù, Hartley piomba nella vita di Easton in un giorno come tanti. È molto diversa dalle altre studentesse marionette della Astor Park e, soprattutto, non sembra interessata a lui. Per la prima volta, il nome dei Royal non è abbastanza. Ma Hartley è solo l'ennesima sfida, una distrazione gradita nella noia quotidiana, o davvero il più difficile da domare tra i fratelli Royal prova qualcosa per lei?

Nessun commento:

Posta un commento