martedì 24 ottobre 2017

Blog Tour "Il Viandante" cinque motivi per leggerlo...


Ciaoooo lettoriiii come state? Come procedono le vostre letture? Io ho da poco finito di leggere “Il Viandante” The Traveling Series di Jane Harvey-Berrick. Una lettura che mi ha sorpreso davvero molto e di cui non vedo l’ora di parlarvene, ma non oggi! Oggi vi elencherò i miei cinque motivi per leggerlo!


Ci sono altri blog che si sono dedicati alla realizzazione di questo bellissimo Blog Tour dedicato all’affascinante viandante, non perdetevi nessuna tappa sono tutte monto originali e particolari. E ora iniziamo con i 5 motivi… spero d'accendere la vostra curiosità!

1) Lo so non si giudica un libro dalla copertina ma il Viandante è l’eccezione alla regola. La copertina è talmente bella che è impossibile non innamorarsi, nella libreria spicca che è una meraviglia! La cura dei dettagli è a dir poco fantastica, la divisione dei capitoli è altrettanto bella una cura grafica che in pochi possono vantare! E in più una parte di entrambe le bandelle laterali può essere ritagliata per diventare due bellissimi segnalibri!

2) La storia d’amore, una storia che inizia per gioco, una storia che nasce come una grande amicizia tra i nostri due protagonisti Aimee e Kes. Due bambini che si incontrano all’età di 10 e che il destino…. bhe mica ve lo dico! Leggete e il libro e scopritelo, fidatevi non ne rimarrete delusi. 

3) Il circo, ho sempre amato le storie ambientate nel circo. Amo la magia che lo circonda, i suoi stravaganti personaggi e l’alone di mistero che aleggia tra le attrazione. E proprio insieme ad Aimee scopriremo i retroscena e scopriremo molte cose interessanti del dietro le quinte di questo bellismo circo. 

4) Kes, nonostante sia un personaggio un pò “strano” mi è piaciuto molto. L’autrice è riuscita a ricreare un personaggio reale, vero con tutti i problemi che la vita ti può dare. Un personaggio lunatico, certe volte non ho capito i suoi comportamenti, ma con un cuore grande che per la sua amata farebbe di tutto, ma non solo per lei ma anche per la sua grande e unica famiglia, il circo. 

5) Lo stile dell’autrice, riesce a costruire un mondo fantastico e dei personaggio fantastici. Ho divorato il libro come non mi capitava da davvero tanto tempo. Ti fa affezionare talmente tanto ai suoi personaggi e alla loro storia che si ha quasi la sensazione di vivere le loro vite. Quando l’ho finto è stato davvero un grande dispiacere, mi sono sentita un pò come Aimee che vive solo durante i due mesi estivi dell’anno. Io infatti, come lei aspetta il suo Kes, aspetto il seguito. Un’ottimo libro che difficilmente lascerà i cuori dei suoi lettori.

Allora che ne dite? I miei 5 motivi hanno acceso un pò la vostra curiosità? Spero davvero di si! Ma se non siete ancora convinti al 100% vi invito a dare un’occhiata anche alle altre tappe, qui sotto troverete il calendario con tutti i blog partecipanti.
Io intano vi auguro buone letture, ci sentiamo presto!

Aimee ha dieci anni quando la sua strada incrocia quella di Kes, abile ragazzino circense, e scopre così la magia del circo. Lui è tutto ciò che lei non sarà mai: libero, felice e senza paura. Sono sufficienti due settimane all’anno per unire i due giovani, e la loro amicizia si trasforma pian piano in qualcosa di più profondo, intrinseco, ma anche molto pericoloso. Aimee infatti sa che Kes non potrà mai fermarsi in un solo luogo e che il suo cuore è destinato a seguirlo in capo al mondo pur di stare con lui.
Il sentimento dei ragazzi spaventa entrambe le famiglie, perché motore di comportamenti impulsivi e illogici. Ma Aimee non vuole rinunciare all’amore per Kes, e lui sa che nessuna lo conosce quanto lei. Lottare, però, non è facile quando a volersi unire sono due mondi tanto distanti tra loro e per Aimee e Kes la vita sembra diventare impossibile nell’attesa dell’altro.




2 commenti: